BE WANDERER

DOMENICA 16 GENNAIO: WORLD SNOW DAY. AIUTIAMO ASILO NEL BOSCO MILANO

Grazie Anna Pisapia, insegnante dell’Asilo nel Bosco di Milano, per questo bellissimo articolo dedicato agli albi illustrati sulla neve.

Vi invitiamo tutti a partecipare alla raccolta fondi per Asilo nel bosco di Milano, un luogo prezioso dove lavorano persone speciali. Servono contributi per comprare una Yurta e superare l’inverno in attesa dei lavori di ristrutturazione della cascina.

Nel video sotto potrete conoscere il progetto e come partecipare alla raccolta.

“Il World Snow Day è la giornata mondiale nata per celebrare il suggestivo elemento atmosferico e sensibilizzare i più giovani alla bellezza degli ambienti montani.

C’è un giorno magico, dedicato alla neve. Tra tutte le ricorrenze, questa mi sembra davvero preziosa, perché la neve riesce a rendere fatata anche una città grigia e risvegliare la magia laddove sembra scomparsa.

Ecco allora alcuni libri e albi che ci possono accompagnare a festeggiare, per ritrovare quell’atmosfera dove il silenzio primeggia dentro e fuori il cuore, atmosfera  custodita a lungo sia dai piccoli sia dai grandi lettori.

Nell’albo illustrato “La prima neve” della coreana Bomi Park edito da LupoGuido una bimba si sveglia per il suono ovattato della neve che bussa alla finestra ed esce di casa. Inizia a esplorare intorno: come scricchiola la neve sotto i suoi piedi, come è piacevole toccarla e farla rotolare anche se è fredda…Incurante dei pericoli (forse perché li vediamo solo noi grandi e lei vede solo quello che di bello appare?), la bambina si ritrova in un grande spazio aperto… il resto a voi… Questo albo senza parole racconta tantissimo per chi voglia approfondire: la curiosità, la bellezza dello sguardo e dell’immaginazione, la commistione tra fantasia e realtà; non ultimo, le competenze dei bambini piccoli.

Altrettanto suggestivo è l’albo senza parole di Gerda Muller “Indovina cosa succede – una passeggiata invisibile” (Babalibri) che ci porta a curiosare tra le tracce sulla neve lasciate dagli animali, attraverso gli occhi di un bambino. Lungo il percorso si andranno a cercare i dettagli e si potranno immaginare insieme tante storie.

Per recuperare l’emozione che si prova quando ci si sveglia e si trova tutto il paesaggio ammantato, si può leggere “Questa notte ha nevicato” di Ninamasina (Topipittori) dove, tra fotografie e illustrazioni, ci si immerge in una città trasformata, che allo stesso tempo è reale ma può diventare anche fantastica. Partendo dalle finestre di casa arriviamo fino alla scuola, posando lo sguardo in modo diverso su posti noti come panchine e specchietti retrovisori e andiamo in cerca anche di altro.

“Storia di Goccia e Fiocco”, scritto da Pierdomenico Baccalario e Alessandro Gatti, e illustrato da Simona Mulazzani (Il Castoro) è composto da due racconti che si intrecciano per incontrarsi al centro del libro (anche a livello figurativo si hanno due punti di vista: la stessa immagine da due diverse inquadrature, che aiuta molto il bambino a osservare da angolazioni diverse). Fiocco è un piccolo fiocco di neve che non vede l’ora di esplorare il mondo, trasportato dal vento e dalle nuvole. Sopra la città, osserva dall’alto i tetti delle case colorate e i comignoli pieni di fumo e sogna dove posarsi… Scivolare sopra un canale per spostarsi in acqua? Confondersi tra gli animali di un circo? O giocare con i bambini usciti all’aperto per godersi la neve? E mentre lui sogna il suo destino si incrocerà con quello di una goccia di inchiostro…Lei, nera e panciuta anche se a forma di lacrima, lui bianco – candido come la neve di cui fa parte – arzigogolato e meraviglioso.

Si incontrano … e la magia ha inizio. Come in tantissime belle storie.

Non posso, infine, non citare due altri albi… La prima neve di Elham Asadi e Sylvie Bello (Topipittori). Neneh Sarma è una ragazza dai capelli lunghissimi che arrivano fino a terra, con una collana di perle verdi, Nurooz è un una presenza maschile eterea, che passa attraverso le cose, le penetra e le trasforma. Neneh Sarma abita sopra le nuvole e quando pulisce la casa crea una tale polvere fredda da far nevicare sul mondo e, quando perde la sua collana di perle fa grandinare. Neneh si predispone per l’arrivo di Nurooz, che rappresenta la primavera, ma quando lui arriva lei è già addormentata, sfinita dai preparativi. Riusciranno i due amanti a incontrarsi? Nello sfogliare questo grande libro godetevi le magnifiche illustrazioni e immergetevi nella storia dal sapore antico e orientale.

Infine, non può mancare in ogni casa Linee di Suzy Lee (Corraini edizioni), un silent book che non parla solo di una bellissima pattinata sul ghiaccio, ma di quanto sia prezioso lasciarsi trasportare dal flusso di un percorso – artistico o sportivo che sia – godendosi anche “apparenti” gli errori.

Anna Pisapia”

Condividi su:
Menu